Non c’è dubbio che con l’accordo siglato tra il Ministero dell’Istruzione e INPS sarà possibile verificare la coerenza tra i titoli di studio e l’effettivo collocamento nel mercato del lavoro. Tale accordo costituisce, senz’altro, un primo passo all’interno di un progetto più ampio che guarda alla crescita e all’innovazione socio-culturale italiana.